F N D I English Ingresso Area riservata
F N D I
 
F N D I Home L'associazione Gli Associati Diventa Socio I Servizi La Formazione Contatti
F N D I
F N D IAree Pubbliche
F N D I
F N D IEventi
F N D IFormazione
F N D IConsulenze
F N D IInformation Technology
F N D IConvenzioni Confindustria
F N D ILogistica
F N D IRisorse Umane - Venditori
F N D IQualità
F N D ITurismo - Convenzioni
F N D I
F N D IAree Private
F N D I
F N D IConsulenza Amministrativa
F N D IConsulenza Lavoro
F N D IConsulenza Basilea 2
F N D IInformation Technology
F N D ISanità
F N D IDocumenti
F N D I
Confindustria
F N D I
F N D ILegenda
F N D I
F N D IAREA PUBBLICA
F N D I
F N D IAREA RISERVATA
F N D I
F N D I
I Servizi
In Rilievo
RAPPORTO ISAE - NOVEMBRE 2009

L'ISAE (Istituto di Studi e Analisi Economica) ha pubblicato un rapporto dal titolo: Priorità nazionali. Trasparenza, istruzione, finanza, energia.

Gli argomenti trattati nel rapporto sono, più che una sintesi, una selezione dei temi più rilevanti e di attualità riguardo le carenze strutturali dell’Italia il cui superamento appare prioritario per gettare solide basi per la ripresa economica e per lo sviluppo futuro.

La crisi economica esplosa alla fine del 2007 che ha interessato tutti i paesi avanzati ha galvanizzato l’attenzione dei policy maker come anche del dibattito istituzionale e
scientifico. Le conseguenze della crisi, come è noto, hanno investito l’Italia non meno degli altri paesi avanzati. L’Italia soffriva però già di un precedente forte rallentamento strutturale. La difficoltà del nostro paese a riprendere la crescita a ritmi sostenuti ha le sue radici già negli anni novanta. In quegli anni, come è noto, si è avviato un processo di divaricazione delle performance economiche tra Stati Uniti ed Europa, e nell’ambito di essa tra paese e paese, che ha visto l’Italia segnare il passo.

La crisi si è sovrapposta a questi problemi strutturali e i suoi connotati di emergenza hanno assorbito e rallentato lo sviluppo di quelle azioni di politica normativa che si stavano faticosamente facendo strada nell’affrontare i problemi strutturali che profondamente inibiscono la crescita del nostro paese e ne divaricano la distanza rispetto agli altri paesi avanzati. Questo momento di generale difficoltà e rallentamento delle economie sviluppate potrebbe essere, invece, un’occasione per l’Italia per riprendere il passo, intraprendendo quelle azioni di politica economica del diritto necessarie a riportare la qualità dell’ambiente normativo delle imprese e il livello di efficienza delle infrastrutture materiali e immateriali del paese a livelli vicini a quelli degli altri paesi avanzati.

INDICE DEL RAPPORTO

  • La scuola trasparente: ritardi e opportunità
  • Inefficienze e mismatch tra domanda e offerta di diplomati tecnici.
    Prime evidenze dall’inchiesta ISAE
  • Crisi e credito alle imprese: sviluppi, questioni aperte e politiche
  • Verso un nuovo assetto della vigilanza europea
  • Privatizzazione parziale ed efficienza delle Public Utilities locali
  • Il ritorno del nucleare in italia: verso un modello istituzionale efficiente

Per scaricare il rapporto completo in formato PDF [1,46 Mb circa] cliccare qui.

F N D I
Privacy F N D I Credits Tutti i contenuti di questo sito sono © Copyright di FndiF N D I
F N D I