F N D I English Ingresso Area riservata
F N D I
 
F N D I Home L'associazione Gli Associati Diventa Socio I Servizi La Formazione Contatti
F N D I
F N D IAree Pubbliche
F N D I
F N D IEventi
F N D IFormazione
F N D IConsulenze
F N D IInformation Technology
F N D IConvenzioni Confindustria
F N D ILogistica
F N D IRisorse Umane - Venditori
F N D IQualità
F N D ITurismo - Convenzioni
F N D I
F N D IAree Private
F N D I
F N D IConsulenza Amministrativa
F N D IConsulenza Lavoro
F N D IConsulenza Basilea 2
F N D IInformation Technology
F N D ISanità
F N D IDocumenti
F N D I
Confindustria
F N D I
F N D ILegenda
F N D I
F N D IAREA PUBBLICA
F N D I
F N D IAREA RISERVATA
F N D I
F N D I
I Servizi
In Rilievo
CHECK UP MEZZOGIORNO

In occasione delle Assise Generali di Bergamo, Confindustria ha pubblicato un numero speciale del "Check up Mezzogiorno".
L’ambito di riferimento dei lavori di ricerca è il Mezzogiorno, l’area in ritardo di sviluppo più ampia dell’Unione Europea, in cui risiedono quasi 21 milioni di cittadini, con un reddito medio procapite di circa 17.000 euro, inferiore nel complesso al 70% della media comunitaria.
Anche sul piano interno, il divario rimane ampio: il PIL pro capite del Mezzogiorno nel 2009 vale il 41,0% di quello del Centro Nord.
Tuttavia, in positivo va notato che anche nel difficile 2009, un nucleo consistente di imprese è cresciuto a ritmi sostenuti, registrando allo stesso tempo buoni livelli di redditività.
Un tessuto produttivo meridionale dalle dimensioni medie più elevate, dai prodotti più innovativi, più aperto alla internazionalizzazione, più disposto a forme di collaborazione sembrerebbe essere la via d’uscita consigliata dalla crisi.

Per scaricare il testo completo della pubblicazione, cliccare qui [pdf 3,66 MB]

F N D I
Privacy F N D I Credits Tutti i contenuti di questo sito sono © Copyright di FndiF N D I
F N D I