F N D I English Ingresso Area riservata
F N D I
 
F N D I Home L'associazione Gli Associati Diventa Socio I Servizi La Formazione Contatti
F N D I
F N D IAree Pubbliche
F N D I
F N D IEventi
F N D IFormazione
F N D IConsulenze
F N D IInformation Technology
F N D IConvenzioni Confindustria
F N D ILogistica
F N D IRisorse Umane - Venditori
F N D IQualità
F N D ITurismo - Convenzioni
F N D I
F N D IAree Private
F N D I
F N D IConsulenza Amministrativa
F N D IConsulenza Lavoro
F N D IConsulenza Basilea 2
F N D IInformation Technology
F N D ISanità
F N D IDocumenti
F N D I
Confindustria
F N D I
F N D ILegenda
F N D I
F N D IAREA PUBBLICA
F N D I
F N D IAREA RISERVATA
F N D I
F N D I
I Servizi
In Rilievo
VERSO UN USO PIÙ EFFICIENTE DELLE RISORSE PER IL SISTEMA ITALIA

Confindustria ha ritenuto opportuno fornire il proprio contributo sul tema, predisponendo un documento di posizione dal titolo "Verso un uso più efficiente delle risorse per il sistema Italia - Analisi, Criticità, Proposte".
L'obiettivo è di individuare, anche attraverso l’illustrazione di casi aziendali, quali possano essere le politiche di prevenzione dei rifiuti, di valorizzazione degli stessi (anche attraverso un confronto a livello europeo) e quanto queste possano essere replicabili, per poterne favorire la diffusione, individuando proposte, utili a superare le criticità riscontrate.
Col passare degli anni, infatti, l'accesso alle risorse è diventato una preoccupazione economica e strategica sempre crescente per l’Europa che ha fondato la sua crescita e il suo benessere su un uso elevato delle risorse e ha dovuto confrontarsi, sempre più, con una richiesta proveniente dalle economie emergenti.
L'Italia, che pure vanta buoni esempi per la valorizzazione delle risorse, ha una grande potenzialità inespressa, spesso limitata da un approccio eccessivamente burocratico, che si ripercuote anche sulla competitività delle imprese italiane.


Per scaricare il documento, cliccare qui [PDF 3,8Mb

F N D I
Privacy F N D I Credits Tutti i contenuti di questo sito sono © Copyright di FndiF N D I
F N D I